INVITO 1 - 2022

 

OFFERTA DI FORMAZIONE CONTINUA 2022

 

 

QUADRO INTRODUTTIVO DI RIFERIMENTO:

 

Il Consiglio di Amministrazione del Fondo Artigianato Formazione, Fondo Interprofessionale per la Formazione Continua costituito da Confartigianato, Cna, Casartigiani, Claai, Cgil, Cisl, Uil,

 

Visto:

il quadro normativo di riferimento, costituito:

  • l’art 118 della legge 23 dicembre 2000, n°388, come modificato dall’art 48 della legge 27 dicembre 2002, n° 289, dall’art. 1 comma 151 legge 30 dicembre 2004 n. 311 e dall’art. 13, comma 13 della legge 14 maggio 2005, n°80 di conversione del decreto-legge 14 marzo 2005, n°35; 
  • i Decreti Interministeriali del 23 aprile 2003 e del 20 maggio 2005 adottati di concerto dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali e dal Ministro dell’Economia e delle Finanze; 
  • il D. Lg.vo n°150/2015;
  • Legge 30 dicembre 2021 n. 234 (Legge di Bilancio 2022) art. 1 commi 241 e 242; 
 

Visto in particolare:

  • l’atto costitutivo del Fondo Artigianato Formazione, riconosciuto e autorizzato con Decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali del 31 ottobre 2001;
  • lo Statuto di Fondartigianato ed il Regolamento Generale di organizzazione, gestione, rendicontazione e controllo del Fondo, approvato con DDG n°163 del 17 aprile 2019;
  • la delibera del 13 aprile 2021 con la quale sono stati stanziati e messi a disposizione per attività formative complessivi 20 milioni di euro, a valere sulle risorse finanziarie del Fondo iscritte a bilancio preconsuntivo 2021 e preventivo 2022, in data 31 maggio 2022 ha deliberato la pubblicazione dell’Invito 1 ° - 2022 articolato nei seguenti ambiti generali di intervento e relative Linee di finanziamento:
 
  • Linea di formazione per lo sviluppo territoriale e settoriale
    1. Linea 1 – per complessivi € 7.000.000,00 (settemilioni/00)
  • Linea di formazione Progetti di Sviluppo di Accordi Quadro
    1. Linea 2 – per complessivi € 8.000.000,00 (ottomilioni/00)
  • Linea di formazione integrata con FSBA (Fondo di Solidarietà Bilaterale per l’Artigianato)
    1. Linea 3 – per complessivi € 1.000.000,00 (unmilione/00)
  • Linea di formazione per Piani Aziendali di Sviluppo (P.A.S.)
    1. Linea 7 – per complessivi € 2.000.000,00 (duemilioni/00)
  • Linea formativa a sostegno delle nuove adesioni (Interventi Just in time)
    1. Linea 8 – per complessivi € 2.000.000,00 (duemilioni/00)
 

 

Il Fondo si riserva la possibilità di incrementare i suddetti importi previsti nelle diverse linee di finanziamento, utilizzando i residui provenienti da attività delle Articolazioni Regionali destinati alla formazione nelle Regioni, secondo quanto previsto dal Regolamento Generale di organizzazione, gestione, rendicontazione e controllo aggiornato al 30/01/2019 punto 2.3.2 (pag 24).

I contributi del Fondo a sostegno degli interventi di formazione continua saranno concessi nel rispetto della normativa comunitaria in materia di aiuti di Stato. 
In particolare, essi saranno concessi ai sensi del Regolamento (UE) n. 651/2014 della Commissione del 17.6.2014 che dichiara alcune categorie di aiuti compatibili con il mercato interno in applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato (GU l 187 del 26.6.2014) e del DD del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali “Regolamento per la concessione di aiuti alle imprese per attività di formazione continua esentati ai sensi del regolamento (CE) n. 651/2014” (Aiuto di Stato SA.40411), oppure del Regolamento (UE) n. 1407/2013 della Commissione del 18.12.2013 relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea agli aiuti “de minimis”.
In applicazione di quanto previsto dal Decreto del Ministero dello sviluppo economico n. 115 del 31/05/2017 pubblicato sulla G.U.R.I. serie generale n. 175 del 28/07/2017, i contributi saranno concessi previa interrogazione sul Registro Nazionale Aiuti di Stato e pertanto, per ciascuna azienda beneficiaria sarà resa disponibile specifica comunicazione riportante i dati identificativi delle visure effettuate ai fini della concessione ed i dati identificativi del progetto ed il CUP (Codice Unico di Progetto) da indicare sulla documentazione amministrativa e contabile del Progetto o degli altri Strumenti di formazione. In caso di Titolare non coincidente con l’azienda beneficiaria, la comunicazione di concessione deve essere resa disponibile all’azienda a cura dello stesso Titolare di Progetto. Il Fondo procede alla registrazione sul Registro Nazionale Aiuti dei contributi concessi e delle successive eventuali variazioni.

Vengono confermate le disposizioni di cui al Regolamento generale degli Inviti (Ed. Ottobre 2017) e successive deroghe approvate dal C.d.A. 31 maggio 2022, in quanto applicabili rispetto alle singole Linee di cui al presente Invito ed in quanto in vigore, rinvenibili sul sito www.fondartigianato.it, al link: https://www.fondartigianato.it/emergenza-coronavirus-applicazioni-in-deroga

 
 
Condividi

Parti sociali costituenti
  1. Confartigianato
  2. CNA
  3. Casa Artigiani
  4. CLAAI - Conferederazione Libere Associazioni Artigiane Italiane
  5. CGIL - Confederazione Generale Italiana del Lavoro
  6. CISL - Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori
  7. UIL - Unione Italiana del Lavoro