INVITO 1 - 2006

 

Chiarimenti Inviti 2006

 

Con riferimento agli Inviti ad oggi pubblicati nel corso dell'anno 2006:

 
  • Invito per la realizzazione di attività di formazione continua - scad. 31/1/06 e 31/5/06
  • 2° Invito per attività propedeutiche - scad. 31/1/06
  • Invito per la realizzazione di attività di formazione continua (Residui) - scad. 10/3/2006
  • Invito per la realizzazione di attività di formazione continua -2/2005 - scad. 31/3/2006
  • Invito per la realizzazione di attività di formazione continua -2° Residui - scad. 28/7/2006
  • Invito per la realizzazione di attività di formazione continua - I-2006 - scad. 3/10/06 e 5/12/2006
 

restano confermati i chiarimenti a suo tempo pubblicati per il 1° e 2° Invito (2004), tranne per quegli aspetti che hanno trovato apposito recepimento e/o regolamentazione nei testi dei successivi Inviti sopra elencati.

A quanto sopra si aggiungono le ulteriori specificazioni appresso riportate:

 

1. Parametri di costo

 

Laddove il Progetto sia articolato in più percorsi e/o edizioni, a prescindere dal numero di utenti coinvolti in ciascun percorso e/o edizione, il parametro di costo per ora formativa (euro/ora/allievo) non può essere superiore a 24 euro a valere sul contributo approvato.

 

2. Delega di attività di formazione continua

 

Nel caso di affidamento di attività di formazione continua in delega, i dispositivi degli Inviti in scadenza prevedono il limite del 30% dei costi diretti alla realizzazione delle attività formative.

Ciò significa che, ai fini della individuazione dell'importo di contributo richiesto al Fondo sul quale calcolare tale limite percentuale, vanno considerate tutte le voci di spesa direttamente connesse alla "erogazione" dell'intervento formativo e, pertanto:

 
  1. tutte le voci di spesa ricomprese nella categoria personale, fatta eccezione per la voce Direzione, Segreteria ed Amministrazione (e le eventuali relative spese di viaggio, vitto e pernottamento);
  2. tutte le voci di spesa della categoria aula;
  3. tutte le voci di spesa della categoria destinatari, fatta eccezione per la voce Costo della retribuzione/indennità di frequenza
 

3. Natura ed entità delle agevolazioni

 

Con riferimento a quanto previsto al punto 10. degli Inviti rivolti alla realizzazione di attività di formazione continua, si raccomanda ai soggetti presentatori dei Progetti di acquisire in ogni modo, da parte delle aziende beneficiarie, documentazione (ivi compresa autocertificazione) attestante lo status di PMI (ovvero di grande impresa) a supporto dell'intensità di aiuto erogato in applicazione del regolamento di esenzione (CE) n° 68/2001.

Nel merito, oltre a rinviare a quanto riportato nel citato punto degli Inviti, si prega di fare riferimento all'estratto della raccomandazione 2003/361/CE, del 6 maggio 2003, relativa alla definizione delle microimprese, piccole e medie imprese (GU L 124 del 20.5.2003, pag. 36) in vigore dal 1° gennaio 2005, pubblicato nel sito di Fondartigianato (link diretto dalle pagine degli Inviti).

 

3. Utilizzo del logo Fondartigianato

 

Il logo del Fondo, da riportare in calce agli attestati rilasciati al termine  degli interventi formativi ai destinatari che ne abbiano i requisiti, verrà trasmesso dagli Uffici del Fondo dietro specifica richiesta dei soggetti presentatori dei Progetti.

Condividi

Parti sociali costituenti
  1. Confartigianato
  2. CNA
  3. Casa Artigiani
  4. CLAAI - Conferederazione Libere Associazioni Artigiane Italiane
  5. CGIL - Confederazione Generale Italiana del Lavoro
  6. CISL - Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori
  7. UIL - Unione Italiana del Lavoro