INVITO1 - 2011

 

Delibera di ripartizione delle risorse aggiuntive programmate a valere sull'invito 1 - 2011

 

Il Consiglio di Amministrazione:

  • delibera assunta nella seduta del 5 luglio 2011, con la quale, sulla base dell'intesa delle Parti Sociali costituenti il Fondo del 28 giugno 2011, sono stati stanziati complessivi € 19.500.000,00 (diciannovemilionicinquecentomila/00), da ripartire sulle Linee di finanziamento dell'Invito 1° - 2011 (deliberato nella seduta del CdA del 2 marzo 2011 e pubblicato nella G.U. del 9 marzo 2011, n°29);
  • visto il primo dispositivo di ripartizione delle risorse aggiuntive, con il quale sono state incrementate le Linee 1 (Sviluppo Territoriale), 3 (Settori) e 5 (Progetti Multiregionali) dell'Invito1° -2011, per importi complessivi pari rispettivamente a 8, 6 e 1,5 milioni di euro;
  • considerato che nella menzionata delibera del 5 luglio 2011 le risorse aggiuntive stanziate per le Linee 1 e 3 sono state rese disponibili per l'ammissione a finanziamento dei Progetti di formazione approvati, a partire dalla prima scadenza di presentazione del 13 aprile 2011, ma non finanziati per insufficienza della tranche di risorse inizialmente previste;
  • considerato altresì che nella medesima delibera il Fondo si è espressamente riservato ulteriori dispositivi di ripartizione,

delibera, ad integrazione delle precedenti determinazioni:

  1. di rendere disponibili le risorse aggiuntive stanziate per le Linee 1 e 3 dell'Invito 1° - 2011 anche per l'ammissione a finanziamento dei Progetti di formazione presentati ed approvati sulla scadenza dell'11 luglio 2011;
  2. di ripartire ulteriormente le suddette risorse aggiuntive già stanziate per la Linea 3, incrementando la scadenza del 10 ottobre 2011 di € 933.993,10, salvo residui che si dovessero determinare a seguito dell'approvazione dei Progetti presentati entro la scadenza dell'11 luglio 2011;
  3. di ripartire ulteriormente le suddette risorse aggiuntive già stanziate per la Linea 1 incrementando le rimanenti scadenze di presentazione previste, del 10 ottobre 2011, del 13 febbraio e del 23 luglio 2012, ciascuna di € 1 milione, dando così luogo ad un ammontare complessivo delle scadenze in questione secondo quanto riportato nella seguente tabella:
 
Regioni
10.10.2011
13.02.2012
23.07.2012
Valle d'Aosta
5.956,78
7.445,97
5.956,78
Piemonte
252.668,65
315.835,81
252.668,65
Lombardia
862.292,26
1.077.865,33
862.292,26
Veneto
630.667,64
788.334,54
630.667,64
Trento
104.750,16
130.937,70
104.750,16
Bolzano
58.719,42
73.399,27
58.719,42
Friuli VG
118.140,70
147.675,88
118.140,70
Liguria
47.507,74
59.384,67
47.507,74
Emilia R
963.819,90
1.204.774,88
963.819,90
Toscana
301.067,46
376.334,32
301.067,46
Marche
189.799,02
237.248,77
189.799,02
Umbria
67.361,62
84.202,03
67.361,62
Lazio
33.268,84
41.586,05
33.268,84
Abruzzo
40.696,50
50.870,63
40.696,50
Molise
4.644,58
5.805,72
4.644,58
Campania
29.191,87
36.489,84
29.191,87
Puglia
113.313,03
141.641,29
113.313,03
Basilicata
12.212,61
15.265,77
12.212,61
Calabria
30.351,49
37.939,36
30.351,49
Sicilia
48.642,94
60.803,68
48.642,94
Sardegna
84.926,79
106.158,49
84.926,79
TOTALE
4.000.000,00
5.000.000,00
4.000.000,00
Condividi

Parti sociali costituenti
  1. Confartigianato
  2. CNA
  3. Casa Artigiani
  4. CLAAI - Conferederazione Libere Associazioni Artigiane Italiane
  5. CGIL - Confederazione Generale Italiana del Lavoro
  6. CISL - Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori
  7. UIL - Unione Italiana del Lavoro