INVITO 2 - 2008

 

Il Consiglio di Amministrazione del Fondo Artigianato Formazione

 

visto il quadro normativo di riferimento:

  • L'art 118 della legge 23 dicembre 2000, n°388, come modificato dall'art 48 della legge 27 dicembre 2002, n° 289, dall'art. 1 comma 151 legge 30 dicembre 2004 n. 311e dall'art. 13, comma 13 della legge 14 maggio 2005, n°80 di conversione del decreto legge 14 marzo 2005, n°35;
  • I Decreti Interministeriali del 23 aprile 2003 e del 20 maggio 2005 adottati di concerto dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali e dal Ministro dell'Economia e delle Finanze;
 

visto in particolare:

  • L'atto costitutivo del Fondo Artigianato Formazione, riconosciuto e autorizzato con Decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali del 31 ottobre 2001;
  • Lo Statuto ed il Regolamento del Fondo;
 

tenuto conto delle risorse finanziarie destinate alle attività formative come da programmazione e bilancio preventivo 200,

 

in data 6 novembre 2008, ha deliberato di procedere alla pubblicazione di un 2° Invito per la realizzazione di attività di formazione continua che, in coerenza con l'Invito 6° - 2007 ed a valere sulle risorse da questo residuate, proseguano nella sperimentazione di modelli, strumenti, metodologie e soluzioni utili a superare le problematiche di accesso delle micro - imprese alla formazione continua.

 

 

Le disposizioni attuative dell'Invito sono di seguito riportate. Gli indirizzi e la modulistica di riferimento sono contenuti negli allegati  che costituiscono parte integrante del presente Invito.

Alla luce delle particolari caratteristiche che si riscontrano nella maggior parte dei soggetti aderenti al Fondo, non essendo oggettivamente possibile garantire la non selettività del contributo del Fondo stesso a sostegno degli interventi di formazione continua proposti, il Consiglio di Amministrazione del Fondo ritiene sia applicabile la disciplina comunitaria degli aiuti di Stato di cui ai seguenti Regolamenti: Regolamento (CE) n. 800/2008 che dichiara alcune categorie di aiuti compatibili con il mercato comune in applicazione degli articoli 87 e 88 del Trattato (regolamento generale di esenzione per categoria) (GUUE L 214/3 del 9/8/2008); Regolamento (CE) n. 1998/2006 relativo all'applicazione degli articoli 87 e 88 del Trattato CE agli aiuti d'importanza minore "de minimis" (GUUE L 379/5 del 28/12/2006).

 
 
Condividi

Parti sociali costituenti
  1. Confartigianato
  2. CNA
  3. Casa Artigiani
  4. CLAAI - Conferederazione Libere Associazioni Artigiane Italiane
  5. CGIL - Confederazione Generale Italiana del Lavoro
  6. CISL - Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori
  7. UIL - Unione Italiana del Lavoro