INVITO 1 - 2019

 
  1. Obiettivi ed ambiti di intervento
  2. Tipologia degli interventi: Progetto di formazione
  3. Soggetti beneficiari
  4. Ammissibilità, valutazione ed approvazione dei Progetti di formazione integrati FSBA
  5. Risorse finanziarie
  6. Modalità e termini per la presentazione dei Progetti di Formazione
 

 

Linea 3 - INTEGRAZIONE INTERVENTI FSBA (FONDO DI SOLIDARIETÀ BILATERALE PER L’ARTIGIANATO)

 

Obiettivi ed ambiti di intervento

Obiettivi specifici della Linea:

  • integrare le azioni di sostegno al reddito con interventi formativi;
  • accompagnare le imprese e le persone nei processi di riorganizzazione/ristrutturazione attraverso le azioni di manutenzione delle competenze possedute;
  • sostenere le persone a rischio di mobilità attraverso processi di riqualificazione professionale finalizzati;
  • favorire politiche mirate ai contesti locali e produttivi maggiormente a rischio;
  • sperimentare percorsi formativi anche individuali di accompagnamento alle persone;
  • contribuire al sostegno e al riposizionamento di settori produttivi e dei territori;
  • creare sinergie tra i vari soggetti bilaterali preposti, dalle Parti Sociali costituenti, alla realizzazione di azioni/interventi di politiche del lavoro e della formazione.
 

Ambiti di intervento

  • tutte le situazioni di crisi aziendali per le quali è previsto l’intervento di integrazione al reddito da parte di FSBA
 

 

Tipologia degli interventi: Progetto di formazione

La tipologia degli interventi previsti dalla Linea 3 è quella del Progetto di formazione da candidarsi a valere sulle risorse disponibili, con le modalità e termini di presentazione appresso indicati.        

In virtù delle intese raggiunte dalle Parti Sociali costituenti Fondartigianato ed il Fondo di Solidarietà Bilaterale per l’Artigianato sono ammessi a finanziamento i Progetti di formazione che, rispondendo alle finalità generali del presente Invito, agli obiettivi specifici ed agli ambiti di intervento della Linea 3, abbiano come destinatari i lavoratori delle imprese che hanno posto – in tutto o in parte – i propri dipendenti in trattamento di integrazione salariale da parte di FSBA.

 

 

Soggetti beneficiari

I Soggetti beneficiari degli interventi previsti nei Progetti di formazione sono esclusivamente le aziende aderenti al Fondo che, alla data di presentazione del Progetto, risultino essere (o essere stati negli ultimi sei mesi) beneficiarie di trattamenti di sostegno al reddito erogati da FSBA e abbiano dato la disponibilità all’intervento di Fondartigianato nell’accordo di sospensione, che dovrà essere obbligatoriamente allegato al Progetto all’atto della sua presentazione.
A tal fine, l’azienda - (nella manifestazione di interesse predisposta ad hoc per tale intervento) – indicherà la sussistenza di tali requisiti, che in ogni caso il Fondo si riserva di verificare con FSBA.
Il massimale di contributi concessi a valere sulla presente Linea 3 è commisurato al numero dei dipendenti di ciascuna impresa beneficiaria secondo le seguenti classi dimensionali e corrispondenti limiti di finanziamento:

-    fino a 10 dipendenti            per un massimo di € 15.000,00

-    fino a 20 dipendenti            per un massimo di € 20.000,00

-    fino a 50 dipendenti            per un massimo di € 35.000,00

-    oltre 50 dipendenti            per un massimo di € 40.000,00

I contributi concessi per la realizzazione di Progetti integrati con gli interventi di FSBA non entrano nel computo dell’importo massimo richiedibile a valere sull’intera programmazione dell’offerta formativa di Fondartigianato di cui al presente Invito.
In deroga a quanto previsto per la Linea 1 del presente Invito, potranno essere concessi contributi a Progetti che siano rivolti a lavoratori dipendenti da organizzazioni aderenti che svolgono attività di rappresentanza (associazioni imprenditoriali e/o sindacali) e/o da soggetti ad esse organicamente collegati, comunque beneficiari dell’integrazione di FSBA.

 

 

Ammissibilità, valutazione ed approvazione dei Progetti di formazione integrati FSBA

L'istruttoria di ammissibilità è effettuata dalla Struttura Tecnica Nazionale del Fondo entro 15 gg di calendario a partire dal primo giorno successivo la data di chiusura dello sportello di candidatura dei Progetti, con riferimento ai requisiti previsti allo specifico paragrafo del Regolamento, fatta eccezione per i punti 6 e 10.

La valutazione dei Progetti viene eseguita a cura dei Gruppi Tecnici di Valutazione, istituiti presso il Fondo, secondo i criteri e la procedura appresso descritta.

La valutazione dei Progetti e la predisposizione delle relative graduatorie sarà effettuata entro 15 gg di calendario a partire dalla data di disponibilità di accesso alla piattaforma, anticipatamente comunicata dal Fondo al Gruppo Tecnico di Valutazione tramite apposita e-mail.

Ai fini della valutazione della finanziabilità dell’intervento, il Gruppo Tecnico di Valutazione verificherà i seguenti item qualitativi della proposta progettuale, del valore ciascuno pari o a 0 (zero) o a 20 punti:

 
1
FINALIZZAZIONE PROGETTO INTEGRATO FSBA
max 40
1.1
Rispondenza agli obiettivi specifici della Linea ed agli ambiti di intervento per essa previsti
0 -20
1.2
Capacità del Progetto formativo di supportare efficacemente l’azione di riqualificazione e riorganizzazione delle imprese richiedenti attraverso la manutenzione o l’ampliamento delle competenze dei lavoratori
0 -20
2
QUALITA’ DEL PROGETTO INTEGRATO FSBA
max 60
2.1
Analisi del fabbisogno di formazione: descrizione della metodologia e degli strumenti adottati; esaustività della rilevazione della domanda di formazione e delle condizioni di ingresso dei destinatari
0 -20
2.2
Struttura progettuale: descrizione dell’articolazione delle unità e delle metodologie formative individuate, degli strumenti, delle modalità organizzative e delle risorse professionali impiegate
Struttura progettuale: descrizione dell’articolazione delle unità e delle metodologie formative individuate, degli strumenti, delle modalità organizzative e delle risorse professionali impiegate
0 -20
2.3
Trasferibilità degli interventi in altri contesti aziendali: grado di “elasticità” del Progetto per una sua riproposizione in altri contesti aziendali, in relazione ai seguenti elementi: 1) caratteristiche dei docenti (CHI LO FA); 2) contenuti formativi (COSA FA); 3) tecniche e strumenti didattici (COME SI FA)
0 -20
 
 
max 100

È facoltà della Struttura Tecnica Nazionale richiedere chiarimenti durante l’istruttoria di ammissibilità del singolo Progetto inviando delle difformità.

Al termine dell'attività di valutazione, il Gruppo Tecnico di Valutazione redigerà un verbale di esito finale di valutazione (di cui faranno parte integrante, in allegato, le schede-verbale di ciascuno dei Progetti valutati).
I Progetti che avranno conseguito un giudizio pari ad almeno 60 punti verranno inseriti in un elenco.
Non verrà pertanto redatta alcuna graduatoria sulla base dei punteggi assegnati, che, come detto, assumeranno rilievo esclusivamente ai fini della verifica del raggiungimento del punteggio minimo richiesto.
La Struttura Nazionale, acquisiti gli atti ricevuti dal GTV, provvede all'inoltro al CdA, corredandoli dell'elenco dei Progetti eventualmente non ammessi e dell’elenco di quelli eventualmente non approvabili: il CdA procederà alla relativa delibera di approvazione (o non approvazione, o non ammissibilità).
Ai fini di corrispondere nel minor tempo possibile al fabbisogno di formazione espresso, la Presidenza del Fondo ha delega per comunicare ai soggetti presentatori gli esiti dell’istruttoria dei Progetti, qualora positivi.
In ogni caso tutti i risultati della procedura di ammissibilità e valutazione saranno sottoposti a ratifica al primo Consiglio di Amministrazione successivo alla conclusione dell’iter.
Entro i 5 giorni successivi, il Fondo invierà apposita comunicazione a tutti i soggetti presentatori relativamente all’esito della procedura ed alle motivazioni che lo hanno determinato.
I Progetti in graduatoria saranno sottoposti all'approvazione ed ammissione a contributo da parte del CdA sino ad esaurimento delle risorse stanziate per la specifica Linea.
Nel caso in cui le risorse disponibili non consentissero il finanziamento di tutti i Progetti pervenuti ed approvati, l’assegnazione verrà effettuata tenendo conto dell’ordine temporale di presentazione.
Il periodo ricompreso tra il 1° ed il 31 agosto e tra il 22 dicembre ed il 6 gennaio non sarà considerato utile ai fini dello svolgimento dell’intero iter procedurale di valutazione ed approvazione dei Progetti.

Gli elenchi dei Progetti deliberati dal Consiglio verranno pubblicati sul sito web del Fondo.

Con report semestrali, Fondartigianato comunicherà a FSBA i Progetti conclusi, dando evidenza del beneficio ricevuto dalla singola impresa e dei lavoratori destinatari della formazione.

 

 

Risorse finanziarie

Le risorse complessivamente destinate alla presentazione dei Progetti di formazione integrati FSBA sono pari a € 500.000,00 (cinquecentomila/00) disponibili a livello nazionale.
I Progetti ammessi a finanziamento sono finanziati sino a completo esaurimento delle risorse sopra indicate.
Il Consiglio di Amministrazione, al fine di garantire il migliore utilizzo delle risorse stanziate, potrà procedere alla rimodulazione delle risorse, anche attraverso eventuali ulteriori stanziamenti, verificata la presenza di risorse a tale scopo disponibili, ed alla assegnazione di quelle eventualmente resesi disponibili nel corso della procedura.

 

 

Modalità e termini per la presentazione dei Progetti di Formazione

I Progetti di formazione possono essere presentati a scadenza continua ed aperta dal  1° ottobre 2019 fino ad esaurimento delle risorse.  Essi dovranno comunque essere candidati sulla piattaforma informatica di Fondartigianato nella quale sono predisposti appositi sportelli quindicinali di presentazione.

Condividi

Parti sociali costituenti
  1. Confartigianato
  2. CNA
  3. Casa Artigiani
  4. CLAAI - Conferederazione Libere Associazioni Artigiane Italiane
  5. CGIL - Confederazione Generale Italiana del Lavoro
  6. CISL - Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori
  7. UIL - Unione Italiana del Lavoro