INVITO3 - 2009

 

Risorse finanziarie

 

Per le scadenze di presentazione dei Progetti di cui al precedente punto b. 5 ) sono definite le risorse per la copertura finanziaria da erogarsi ai sensi del presente Invito come di seguito:

 

Aree di intervento

 
  • Linea D - Sicurezza sul lavoro - complessivi € 1.063.000,00
  • Linea E - Occupazione femminile - complessivi € 1.063.000,00
  • Linea F - Alta formazione - complessivi € 1.063.000,00
 

Gli importi sopra indicati, ripartiti a livello regionale secondo la tabella che segue, sono resi disponibili per ciascuna linea a concorrenza sulle due scadenze di cui al punto b.5), rispettivamente fissate al  14 dicembre 2009ed al 10 maggio 2010.

Nel sito web del Fondo verrà comunicata l'eventuale esaurimento alla prima scadenza delle medesime risorse.

 
Regioni
Linea D
Linea E
Linea F
Valle d'Aosta
10.000,00
10.000,00
10.000,00
Piemonte
59.500,00
59.500,00
59.500,00
Lombardia
220.800,00
220.800,00
220.800,00
Veneto
160.000,00
160.000,00
160.000,00
Trento
25.000,00
25.000,00
25.000,00
Bolzano
15.000,00
15.000,00
15.000,00
Friuli-Venezia Giulia
30.500,00
30.500,00
30.500,00
Liguria
15.000,00
15.000,00
15.000,00
Emilia-Romagna
243.500,00
243.500,00
243.500,00
Toscana
73.800,00
73.800,00
73.800,00
Marche
50.200,00
50.200,00
50.200,00
Umbria
16.200,00
16.200,00
16.200,00
Lazio
15.000,00
15.000,00
15.000,00
Abruzzo
15.000,00
15.000,00
15.000,00
Molise
10.000,00
10.000,00
10.000,00
Campania
15.000,00
15.000,00
15.000,00
Puglia
27.700,00
27.700,00
27.700,00
Basilicata
10.000,00
10.000,00
10.000,00
Calabria
15.000,00
15.000,00
15.000,00
Sicilia
15.000,00
15.000,00
15.000,00
Sardegna
20.800,00
20.800,00
20.800,00
TOTALE
1.063.000,00
1.063.000,00
1.063.000,00
 

Nell'ambito dello stanziamento assegnato a ciascuna Regione e fino ad un massimo del 15% delle risorse disponibili per le linee E ed F, sarà possibile destinarle a Progetti che siano rivolti a lavoratori dipendenti da organizzazioni che svolgono attività di rappresentanza (associazioni imprenditoriali e/o sindacali) e/o da soggetti ad esse organicamente collegati.

 

Settori

Le risorse stanziate per il finanziamento di interventi formativi settoriali ammontano complessivamente ad 8 milioni di euro, resi disponibili in tranche di uguale importo ciascuna, pari a € 2.000.000,00, in corrispondenza di ognuna delle seguenti scadenze di presentazione:

 
  • 14 Dicembre 2009
  • 15 Febbraio 2010
  • 10 Maggio 2010
  • 11 Ottobre 2010
 

Attraverso il sito web del Fondo verrà comunicato l'importo residuo di ciascuna tranche disponibile per la successiva scadenza.

 

Azioni sperimentali

 
  • Linea H - Progetti Multiregionali - complessivi € 1.000.000,00
  • Linea I - Voucher formativo a Progetto - complessivi € 2.000.000,00
  • Linea L - Filiere e distretti produttivi - complessivi € 1.000.000,00
  • Linea M - Micro imprese - complessivi € 1.000.000,00
  • Linea N - Lavoratori stranieri - complessivi € 1.000.000,00
  • Linea O - Energie rinnovabili - complessivi € 1.000.000,00
 

Gli importi sopra indicati, sono resi disponibili a livello nazionale per ciascuna linea a concorrenza sulle quattro scadenze di cui al punto b.5), rispettivamente fissate al:

 
  • 15 Febbraio 2010
  • 12 Luglio 2010
  • 11 Ottobre 2010
  • 13 Dicembre 2010
 

Attraverso il sito web del Fondo verrà comunicato l'importo residuo disponibile da una scadenza all'altra.

Tutti i Progetti/Proposte/Servizi ritenuti ammissibili, finanziati e non finanziati, presentati alle varie scadenze, saranno inseriti sulla base dei punteggi assegnati in apposite graduatorie.

I Progetti/Proposte/Servizi ammessi a finanziamento ai sensi del presente Invito per le Aree di intervento  e per le Azioni sperimentali sono finanziati sino a completo esaurimento delle risorse disponibili complessivamente stanziate, adottando criteri di proporzionalità e comunque nel rispetto delle suddette graduatorie.

I Progetti ammessi a finanziamento ai sensi del presente Invito per i Settori sono approvati sino a completo esaurimento delle risorse disponibili sulle singole scadenze, adottando criteri di proporzionalità e comunque nel rispetto delle suddette graduatorie. Ciascuna di esse, pertanto, viene ad esaurirsi con l'approvazione dei Progetti finanziabili a capienza delle singole tranche. Eventuali risorse non utilizzate sulle singole scadenze andranno ad incrementare le risorse disponibili per le successive.

In presenza di intese per le quali si realizzano le condizioni  di cui all'ultimo capoverso del punto a. 2), relativo all'individuazione di eventuali altre forme di finanziamento, il CdA si riserva la facoltà di valutare l'armonizzazione delle modalità realizzative dell'intervento, ovvero di deliberare stanziamenti aggiuntivi, al fine di garantirne la piena integrazione con le altre fonti di finanziamento.

Condividi

Parti sociali costituenti
  1. Confartigianato
  2. CNA
  3. Casa Artigiani
  4. CLAAI - Conferederazione Libere Associazioni Artigiane Italiane
  5. CGIL - Confederazione Generale Italiana del Lavoro
  6. CISL - Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori
  7. UIL - Unione Italiana del Lavoro