INVITO3 - 2009

 

Valutazione ed approvazione dei Progetti di Formazione e degli altri strumenti

 

Le procedure di valutazione sono diversamente articolate in relazione agli ambiti generali di intervento cui il presente Invito è rivolto.

  1. Aree di intervento
  2. Settori
  3. Azioni sperimentali
  4. Linea M - Micro imprese
  5. Linea I - Voucher formativo a Progetto

 

Aree di intervento

 

L'istruttoria di ammissibilità viene eseguita a cura dei Gruppi Tecnici di Valutazione istituiti presso le Articolazioni Regionali del Fondo costituite ed operanti alle scadenze di cui al precedente punto b.5), ovvero, in mancanza, dal Gruppo Tecnico di Valutazione istituito presso la sede Nazionale del Fondo.

In presenza di Articolazioni Regionali costituite ed operanti alla scadenza di presentazione delle proposte progettuali, i Progetti  sono ritenuti ammissibili e valutati dal Gruppo Tecnico di Valutazione istituito presso ciascuna Articolazione.

L'istruttoria di ammissibilità verrà effettuata con riferimento ai requisiti previsti allo specifico punto dell'Invito.

La valutazione dei Progettisarà effettuata sulla base dei seguenti  criteri e pesi generali:

 
Criterio
Descrizione
Punti
1
FINALIZZAZIONE PROGETTO
max. 30
1.a
Grado del Progetto di realizzare finalità/priorità/orientamenti ed obiettivi specifici definiti dal Piano Formativo
10
1.b
Rispondenza alle finalità e priorità macro e specifiche, con particolare rilievo per i punti 1. e 2. declinati nel presente Invito
10
1.c
Grado di integrazione tra Progetto e contesto territoriale, ovvero grado di rispondenza alle eventuali priorità regionali o caratteristiche insite che possono favorire lo sviluppo locale
5
1.d
Realizzazione degli obiettivi previsti dal presente Invito
5
2
CARATTERISTICA/QUALITA'/INNOVATIVITA' PROGETTO
50
2.a
Chiarezza nella declinazione delle analisi/motivazioni del fabbisogno di formazione a supporto del Progetto e nella descrizione delle metodologie di rilevazione adottate
5
2.b
Adeguatezza della analisi della domanda, descrizione delle esigenze/aspettative e dei requisiti di ingresso dei destinatari, delle metodologie di rilevazione adottate
10
2.c
Chiarezza e completezza nella definizione della struttura progettuale in termini di: obiettivi, destinatari articolazione delle unità formative, contenuti, metodologie, strumenti e risorse professionali, tecnologiche e organizzative coinvolte e previste. Coerenza tra i risultati attesi del Progetto e le competenze/esperienze espresse dal Soggetto/i presentatore/i.
10
2.d
Complessità e integrazione, grado di innovazione e sperimentalità delle attività proposte
5
2.e
Coerenza dell'articolazione delle attività formative: integrazione tra obiettivi di Progetto e strumenti, tecniche, processi ed organizzazione dell'intervento
5
2.f
Metodi e strumenti di monitoraggio e valutazione degli impatti: strumenti e metodologie appropriate, capacità di rilevare gli scostamenti e i risultati finali
10
2.g
Trasferibilità dell'intervento, ovvero capacità di apportare valore aggiunto in termini di tecnologie, metodologie didattiche e/o organizzative e di competenze in esito
5
3
Economicità
5
3.a
Parametri di costo - Cofinanziamento
5
85
 

E' facoltà di ciascun Gruppo Tecnico di Valutazione richiedere, in fase di istruttoria di ammissibilità e valutazione, chiarimenti sui Progetti.

Al termine dell'attività di valutazione il Gruppo Tecnico di Valutazione redigerà un verbale di esito finale di valutazione (di cui faranno parte integrante, in allegato, le schede di ammissibilità di tutti i Progetti esaminati e le schede-verbale di ciascuno dei Progetti valutati) e lo trasmetterà al Comitato Paritetico dell'Articolazione Regionale.

Entro25giorni di calendario dalle date di scadenza previste nell' Invito, i Progetti valutati con punteggio non inferiore a 51/85 sono inseriti in una graduatoria, predisposta dal Comitato Paritetico, all'interno della quale viene evidenziata la premialità aggiuntiva acquisibile in base alla condivisione realizzata da ciascun Progetto e la risultanza del punteggio complessivo.

La premialità di cui sopra si articola nei seguenti termini:

  • verbale di condivisione di cui alla procedura I dell'Accordo Interconfederale del 18 aprile 2007: 15 punti;
  • verbale di condivisione di cui al punto IV dell'Accordo Interconfederale del 18 aprile 2007: 7 punti.

Il verbale di predisposizione della graduatoria è trasmesso alla sede Nazionale del Fondo.

Il verbale di predisposizione della graduatoria riporterà, altresì, in allegato l'elenco dei Progetti non inseriti in graduatoria, nonché l'elenco dei Progetti non ammessi alla valutazione.

Entro 10 giorni di calendario successivi alla data di ricevimento della graduatoria  dei Progetti valutati a livello di Articolazione Regionale, il Gruppo Tecnico di Valutazione istituito presso la sede Nazionale effettua la verifica di conformità agli atti amministrativi realizzati a livello regionale.

Laddove dalla verifica a campione dovessero riscontrarsi difformità, il Fondo invierà apposita richiesta all'Articolazione per un supplemento dell'attività già svolta, all'uopo allegando specifica nota del Gruppo Tecnico Nazionale relativa alle difformità riscontrate.

A seguito del supplemento di attività, il Comitato Paritetico invierà al Fondo comunicazione di modifica ovvero di conferma del verbale di predisposizione della graduatoria inizialmente inviato.

La suddetta procedura dovrà esaurirsi entro 10 giorni di calendario dal ricevimento da parte dell'Articolazione Regionale della richiesta del Fondo.

Nel caso in cui il Comitato Paritetico confermi, motivando la decisione, la graduatoria inizialmente predisposta, il Gruppo Tecnico di Valutazione Nazionale, nei 15 giorni di calendariosuccessivi al ricevimento della comunicazione dell'Articolazione verifica le motivazioni addotte e, laddove non accettate, procede alla istruttoria di ammissibilità e valutazione dei Progetti presentati nella Regione interessata dal supplemento di procedura.

I Progetti, la cui istruttoria di ammissibilità viene effettuata dal Gruppo Tecnico di Valutazione istituito presso la sede Nazionale a causa della mancata attivazione dell'Articolazione Regionale o della sua impossibilità a condurre l'istruttoria di ammissibilità e la valutazione, sono da quest'ultimo ritenuti ammissibili e valutati  entro 60 giorni di calendario dalle date di scadenza previste nell' Invito per la presentazione di Progetti.

I Progetti valutati con punteggio non inferiore a 51/85 sono inseriti in una graduatoria, all'interno della quale viene evidenziata la premialità aggiuntiva acquisibile in base alla condivisione realizzata da ciascun Progetto e la risultanza del punteggio complessivo.

La premialità di cui sopra si articola nei seguenti termini:

  • verbale di condivisione di cui alla procedura I dell'Accordo Interconfederale del 18 aprile 2007: 15 punti;
  • verbale di condivisione di cui al punto IV dell'Accordo Interconfederale del 18 aprile 2007: 7 punti.

I Progetti in graduatoria saranno sottoposti all'approvazione ed ammissione a contributo da parte del CdA sino ad esaurimento della specifica Linea di finanziamento.

L'approvazione ed ammissione a finanziamento da parte del Consiglio di Amministrazione avverrà entro 70 giorni di calendario dalle date di scadenza previste nell'Invito per la presentazione di Progetti.

I periodi ricompresi tra il 1° ed il 31 agosto e tra il 20 dicembre ed il 6 gennaio non saranno considerati utili ai fini dello svolgimento dell'intero iter procedurale di valutazione ed approvazione dei Progetti.

Entro 8  giorni di calendario dalla delibera di approvazione ed ammissione a finanziamento, il Fondo invierà apposita comunicazione ai soggetti presentatori relativamente all'esito della procedura ed alle motivazioni che lo hanno determinato, in caso di risultato negativo (non ammissibilità del Progetto, non inserimento in graduatoria per mancato raggiungimento del punteggio minimo previsto) ovvero di non finanziabilità per esaurimento risorse.

 

Settori

 

L'istruttoria di ammissibilità e la valutazione dei Progetti viene eseguita a cura del Gruppo Tecnico di Valutazione istituito presso la Sede Nazionale del Fondo.

L'istruttoria di ammissibilità verrà effettuata con riferimento ai requisiti previsti allo specifico punto dell'Invito.

La valutazione dei Progettisarà effettuata sulla base dei seguenti  criteri e pesi generali:

 
Criterio
Descrizione
Punti
1
FINALIZZAZIONE PROGETTO
max. 30
1.a
Grado del Progetto di realizzare finalità/priorità/orientamenti ed obiettivi specifici definiti dal Piano Formativo di settore
15
1.b
Rispondenza alle finalità ed alle priorità, con particolare rilievo per i punti 1. e 2.declinati nel presente Invito
10
1.c
Grado di integrazione tra Progetto e contesto territoriale, ovvero caratteristiche insite che possono favorire lo sviluppo economico, produttivo ed occupazionale
5
2
CARATTERISTICA/QUALITA'/INNOVATIVITA' PROGETTO
50
2.a
Chiarezza nella declinazione delle analisi/motivazioni del fabbisogno di formazione a supporto del Progetto e nella descrizione delle metodologie di rilevazione adottate
5
2.b
Adeguatezza della analisi della domanda, descrizione delle esigenze/aspettative e dei requisiti di ingresso dei destinatari, delle metodologie di rilevazione adottate
10
2.c
Chiarezza e completezza nella definizione della struttura progettuale in termini di: obiettivi, destinatari articolazione delle unità formative, contenuti, metodologie, strumenti e risorse professionali, tecnologiche e organizzative coinvolte e previste. Coerenza tra i risultati attesi del Progetto e le competenze/esperienze espresse dal Soggetto/i presentatore/i.
10
2.d
Complessità e integrazione, grado di innovazione e sperimentalità delle attività proposte
5
2.e
Coerenza dell'articolazione delle attività formative: integrazione tra obiettivi di Progetto e strumenti, tecniche, processi ed organizzazione dell'intervento
5
2.f
Metodi e strumenti di monitoraggio e valutazione degli impatti: strumenti e metodologie appropriate, capacità di rilevare gli scostamenti e i risultati finali
10
2.g
Trasferibilità dell'intervento, ovvero capacità di apportare valore aggiunto in termini di tecnologie, metodologie didattiche e/o organizzative e di competenze in esito
5
3
Economicità
5
3.a
Parametri di costo - Cofinanziamento
5
85
 

E' facoltà del Gruppo Tecnico di Valutazione richiedere, in fase di istruttoria di ammissibilità e valutazione, chiarimenti sui Progetti.

Entro 25 giorni di calendarioda ciascuna delle date di scadenza previste nell'Invito, il Gruppo Tecnico di Valutazione redigerà un verbale di esito finale di valutazione (di cui faranno parte integrante, in allegato, le schede di ammissibilità di tutti i Progetti esaminati e le schede-verbale di ciascuno dei Progetti valutati).

I Progetti valutati con punteggio non inferiore a 51/85 sono inseriti in una graduatoria, che sarà trasmessa al Consiglio di Amministrazione, all'interno della quale viene evidenziata la premialità aggiuntiva acquisibile in base alla condivisione realizzata da ciascun Progetto e la risultanza del punteggio complessivo.

La premialità di cui sopra si articola nei seguenti termini:

  • verbale di condivisione di cui alla procedura I dell'Accordo Interconfederale del 18 aprile 2007: 15 punti;
  • verbale di condivisione di cui al punto IV dell'Accordo Interconfederale del 18 aprile 2007: 7 punti.

L'approvazione ed ammissione a finanziamento da parte del Consiglio di Amministrazione avverrà entro 45 giorni di calendario dalle date di scadenza previste nell'Invito per la presentazione di Progetti.

I periodi ricompresi tra il 1° ed il 31 agosto e tra il 20 dicembre ed il 6 gennaio non saranno considerati utili ai fini dello svolgimento dell'intero iter procedurale di valutazione ed approvazione dei Progetti.

Entro 8  giorni di calendario dalla delibera di approvazione ed ammissione a finanziamento, il Fondo invierà apposita comunicazione ai soggetti presentatori relativamente all'esito della procedura ed alle motivazioni che lo hanno determinato, in caso di risultato negativo (non ammissibilità del Progetto, non inserimento in graduatoria per mancato raggiungimento del punteggio minimo previsto) ovvero di non finanziabilità per esaurimento risorse.

 

Azioni sperimentali

 

L'istruttoria di ammissibilità e la valutazione dei Progetti viene eseguita a cura del Gruppo Tecnico di Valutazione istituito presso la Sede Nazionale del Fondo, secondo la procedura appresso descritta, per tutte le linee di finanziamento ricomprese nell'ambito delle azioni sperimentali, fatta eccezione per la linea M - Micro imprese e per la linea I - Voucher formativo a Progetto, per le quali vengono definite di seguito specifiche procedure.

L'istruttoria di ammissibilità verrà effettuata con riferimento ai requisiti previsti allo specifico punto dell'Invito.

La valutazione dei Progettisarà effettuata sulla base dei seguenti criteri e pesi generali:

 
Criterio
Descrizione
Punti
1
FINALIZZAZIONE PROGETTO
max. 30
1.a
Grado del Progetto di realizzare finalità/priorità/orientamenti ed obiettivi specifici definiti dal Piano Formativo
10
1.b
Rispondenza alle finalità e priorità macro e specifiche, con particolare rilievo per i punti 1. e 2. declinati nel presente Invito
10
1.c
Grado di integrazione tra Progetto e contesto territoriale, ovvero grado di rispondenza alle eventuali priorità regionali o caratteristiche insite che possono favorire lo sviluppo locale
5
1.d
Realizzazione degli obiettivi specifici previsti dal presente Invito
5
2
CARATTERISTICA/QUALITA'/INNOVATIVITA' PROGETTO
50
2.a
Chiarezza nella declinazione delle analisi/motivazioni del fabbisogno di formazione a supporto del Progetto e nella descrizione delle metodologie di rilevazione adottate
5
2.b
Adeguatezza della analisi della domanda, descrizione delle esigenze/aspettative e dei requisiti di ingresso dei destinatari, delle metodologie di rilevazione adottate
10
2.c
Chiarezza e completezza nella definizione della struttura progettuale in termini di: obiettivi, destinatari articolazione delle unità formative, contenuti, metodologie, strumenti e risorse professionali, tecnologiche e organizzative coinvolte e previste. Coerenza tra i risultati attesi del Progetto e le competenze/esperienze espresse dal Soggetto/i presentatore/i.
10
2.d
Complessità e integrazione, grado di innovazione e sperimentalità delle attività proposte
5
2.e
Coerenza dell'articolazione delle attività formative: integrazione tra obiettivi di Progetto e strumenti, tecniche, processi ed organizzazione dell'intervento
5
2.f
Metodi e strumenti di monitoraggio e valutazione degli impatti: strumenti e metodologie appropriate, capacità di rilevare gli scostamenti e i risultati finali
10
2.g
Trasferibilità dell'intervento, ovvero capacità di apportare valore aggiunto in termini di tecnologie, metodologie didattiche e/o organizzative e di competenze in esito
5
3
Economicità
5
3.a
Parametri di costo - Cofinanziamento
5
 
 
85
 

E' facoltà del Gruppo Tecnico di Valutazione richiedere, in fase di istruttoria di ammissibilità e valutazione, chiarimenti sui Progetti.

Entro 25 giorni di calendarioda ciascuna delle date di scadenza previste nell'Invito, il Gruppo Tecnico di Valutazione redigerà un verbale di esito finale di valutazione (di cui faranno parte integrante, in allegato, le schede di ammissibilità di tutti i Progetti esaminati e le schede-verbale di ciascuno dei Progetti valutati).

I Progetti valutati con punteggio non inferiore a 51/85 sono inseriti in una graduatoria, che sarà trasmessa al Consiglio di Amministrazione, all'interno della quale viene evidenziata la premialità aggiuntiva acquisibile in base alla condivisione realizzata da ciascun Progetto e la risultanza del punteggio complessivo.

La premialità di cui sopra si articola nei seguenti termini:

  • verbale di condivisione di cui alla procedura I dell'Accordo Interconfederale del 18 aprile 2007: 15 punti;
  • verbale di condivisione di cui al punto IV dell'Accordo Interconfederale del 18 aprile 2007: 7 punti.

L'approvazione ed ammissione a finanziamento da parte del Consiglio di Amministrazione avverrà entro 45 giorni di calendario dalle date di scadenza previste nell'Invito per la presentazione di Progetti.

I periodi ricompresi tra il 1° ed il 31 agosto e tra il 20 dicembre ed il 6 gennaio non saranno considerati utili ai fini dello svolgimento dell'intero iter procedurale di valutazione ed approvazione dei Progetti.

Entro 8  giorni di calendario dalla delibera di approvazione ed ammissione a finanziamento, il Fondo invierà apposita comunicazione ai soggetti presentatori relativamente all'esito della procedura ed alle motivazioni che lo hanno determinato, in caso di risultato negativo (non ammissibilità del Progetto, non inserimento in graduatoria per mancato raggiungimento del punteggio minimo previsto) ovvero di non finanziabilità per esaurimento risorse.

 

Linea M - Micro imprese

 

L'istruttoria di ammissibilità e la valutazione viene eseguita presso la Sede nazionale del Fondo entro i 15 di calendario giorni successivi dal giorno di ricezione del Progetto  o della Richiesta di acquisto di servisti all'innovazione, che verrà attestata dall'attribuzione di apposito protocollo.

L'istruttoria di ammissibilità verrà effettuata con riferimento ai requisiti previsti allo specifico punto dell'Invito.

La valutazione dei Progettidi formazione verrà effettuata per ciascun Progetto, al solo fine di verificare il raggiungimento del punteggio minimo richiesto, sulla base dei seguenti  criteri e pesi generali:

 
Criterio
Descrizione
Punti
1
FINALIZZAZIONE PROGETTO
max. 50
1.a
Coerenza fra gli obiettivi formativi del Progetto e le finalità/priorità/orientamenti e obiettivi descritti nel Piano Formativo
35
1.b
Rispondenza alle finalità generali e priorità specifiche previste nel presente Invito
15
2
QUALITA'/INNOVATIVITA' PROGETTO
45
2.a
Grado di specificità delle analisi/motivazioni del fabbisogno di formazione a supporto del Progetto
10
2.b
Adeguatezza della analisi della domanda, descrizione delle esigenze/aspettative e dei requisiti di ingresso dei destinatari
5
2.c
Corretta e puntuale descrizione della struttura progettuale in termini di: articolazione delle unità di competenza, moduli formativi,contenuti, metodologie, strumenti e risorse professionali, tecnologiche e organizzative coinvolte e previste
10
2.d
Complessità e integrazione, grado di innovazione e sperimentalità delle attività proposte
10
2.e
Coerenza dell'articolazione delle attività formative: integrazione tra obiettivi e strumenti, tecniche, processi ed organizzazione dell'intervento
5
2.f
Trasferibilità dell'intervento
5
3
Economicità
5
3.a
Valore di costo - cofinanziamento
5
 
 
100
 

La valutazione delle Richieste di acquisto di servizi formativi all'innovazione sarà effettuata sulla base dei seguenti criteri e pesi generali:

 
Criterio
Descrizione
Punti
1
FINALIZZAZIONE PROGETTO
max.m 50
1.a
Coerenza fra gli obiettivi formativi della richiesta e i contenuti del Piano Formativo
35
1.b
Rispondenza alle finalità generali e specifiche dell'Invito
15
2
QUALITA'/INNOVATIVITA' PROGETTO
45
2.a
Grado di specificità delle analisi/motivazioni della domanda di formazione a supporto della richiesta
15
2.b
Caratteristica della struttura progettuale in termini di: descrizione e articolazione delle unità di competenza e degli esiti attesi
10
2.c
Complessità e integrazione, grado di innovazione:descrizione e rilevabilità/evidenza del cambiamento/miglioramento atteso sul contesto organizzativo.
20
3
Economicità
5
3.a
Valore di costo - cofinanziamento
5
 
 
100
 

E' facoltà della Sede nazionale richiedere chiarimenti in fase di istruttoria di ammissibilità e valutazione.

Gli esiti dell'istruttoria saranno sottoposti al primo Consiglio di Amministrazione successivo alla conclusione dell'iter di ammissibilità e valutazione: saranno approvati ed ammessi a finanziamento solo i Progetti e le Richieste con punteggio non inferiore a 60/100.

Nel caso in cui le risorse disponibili non consentissero il finanziamento di tutti i Progetti e le Richieste pervenute, l'assegnazione verrà effettuata tenendo conto dell'ordine temporale di presentazione. Non verrà pertanto redatta alcuna graduatoria sulla base dei punteggi assegnati, che, come detto, assumeranno rilievo esclusivamente ai fini della verifica del raggiungimento del punteggio minimo richiesto.

I periodi ricompresi tra il 1° ed il 31 agosto e tra il 20 dicembre ed il 6 gennaio non saranno considerati utili ai fini dello svolgimento dell'intero iter procedurale di valutazione ed approvazione dei Progetti.

Entro 8 giorni di calendariodalla delibera di approvazione ed ammissione a finanziamento, il Fondo invierà apposita comunicazione a tutti i soggetti presentatori relativamente all'esito della procedura ed alle motivazioni che lo hanno determinato.

 

Linea I - Voucher formativo a Progetto

 

I range formativi e le relative massime valorizzazioni del voucher ammessi dal Fondo sono:

 
Range formativo
Valorizzazione massima voucher
da 16 a 24 ore
 
da 24 a 32 ore
 
da 32 a 40 ore
 
da 40 a 60 ore
 
da 60 a 80 ore
 
 

Laddove le proposte prevedano l'utilizzo di materiali di consumo al fine di svolgere attività pratiche di formazione e/o in laboratorio (come ad esempio la saldatura), è possibile richiedere un contributo fuori parametro, a condizione che - in fase di presentazione della Proposta - vengano esplicitamente dettagliate, negli appositi riquadri della modulistica, le motivazioni, le quantità ed il costo unitario dei materiali utilizzati, fino ad un massimo di € 1.000,00 a Proposta.

Una volta pervenute al Fondo, le proposte formative vengono sottoposte ad apposita specifica procedura di valutazione da parte del Gruppo Tecnico istituito presso la sede nazionale del Fondo.

La valutazione delle proposte formative sarà effettuata sulla base dei seguenti  criteri e pesi generali:

 
Criteri
Descrizioni
Punti
1
FINALIZZAZIONE PROPOSTA
Max 35
1.a
Coerenza fra gli obiettivi formativi della proposta e le finalità/priorità/orientamenti e obiettivi descritti nel Piano Formativo
15
1.b
Rispondenza alle finalità generali e specifiche ed agli obiettivi declinati nel presente Invito
20
2
QUALITA'/INNOVATIVITA' PROPOSTA
55
2.a
Coerenza dell'articolazione delle attività formative: integrazione tra obiettivi, strumenti, tecniche, processi ed organizzazione dell'intervento(compresi il monitoraggio in itinere, la valutazione di impatto finale e la dichiarazione di competenze)
10
2.b
Corretta descrizione della macro struttura progettuale (articolazione delle unità di competenza, dei moduli formativi, contenuti, metodologie, strumenti e risorse professionali, tecnologiche e organizz
20
2.c
Complessità e integrazione, grado di innovazione e sperimentalità delle attività
15
2.d
Trasferibilità dell'intervento
10
3
ECONOMICITA'
10
3.a
Valore di costo - cofinanziamento
10
Totale
 
100
 

E' facoltà del Gruppo Tecnico di Valutazione richiedere, in fase di valutazione, chiarimenti sulle proposte.

Entro 45 giorni di calendarioda ciascuna scadenza di presentazione delle Proposte, il Gruppo Tecnico di Valutazione redigerà un verbale di esito finale di valutazione:  le  proposte formative valutate con punteggio non inferiore a 60/100 sono inseriti in un elenco che sarà trasmesso al Consiglio di Amministrazione.

Il verbale di esito finale della valutazione riporterà, altresì, in allegato le Proposte non inserite in elenco e le relative motivazioni.

L'approvazione da parte del Consiglio di Amministrazione delle proposte formative valutate e la loro pubblicazione nella "Libreria delle opportunità di formazione" disponibile all'interno del sito web del Fondo (www.fondartigianato.it) avverrà entro 70 giorni di calendario dalle date di scadenza previste nel presente Invito per la presentazione delle proposte.

Entro 8 giorni di calendario dalla delibera di approvazione, il Fondo invierà apposita comunicazione ai soggetti presentatori relativamente all'esito della procedura ed alle motivazioni che lo hanno determinato.

Le proposte formative valutate e pubblicate nella "Libreria delle opportunità di formazione"avranno validità fino a 12 mesi dopo l'ultima delle scadenze previste nel presente Invito per la presentazione delle proposte stesse.

Condividi

Parti sociali costituenti
  1. Confartigianato
  2. CNA
  3. Casa Artigiani
  4. CLAAI - Conferederazione Libere Associazioni Artigiane Italiane
  5. CGIL - Confederazione Generale Italiana del Lavoro
  6. CISL - Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori
  7. UIL - Unione Italiana del Lavoro