1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina

Aiuti De minimis: applicazione del Regolamento UE 1407/2013

 

Comunicazione ai titolari di progetto

Il 1° gennaio 2014 è entrato in vigore il Regolamento UE 1407 /2013 del 18/12/2013, relativo all'applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea agli aiuti "de minimis", il precedente Regolamento 1998/2006 potrà essere applicato fino alla data del 30/06/2014. Pertanto successivamente a tale data i contributi saranno concessi applicando il nuovo Regolamento.

L'opzione per il regime de minimis dovrà essere comunque effettuata al momento della presentazione del progetto e successivamente dovranno essere acquisite Dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà rese ai sensi dell'art. 47 del D.P.R. 445/2000 da parte delle aziende beneficiarie relativamente a tutte le agevolazioni ottenute in regime de minimis.

I principali aspetti di rilievo possono essere sintetizzati come segue:

Agevolazioni da indicare: Tutte quelle ottenute con riferimento a ciascun regolamento comunitario.

Situazione dell'impresa (concetto di impresa unica)
Ai fini dell'individuazione del soggetto beneficiario e delle agevolazioni da indicare sono rilevanti:

  • controllo diretto o indiretto di altre imprese da parte dell'impresa beneficiaria o controllo sulla stessa da parte di altre imprese;
  • eventuali operazioni di fusione, acquisizione o scissione nell'esercizio o nei due precedenti.
 

Indicazione delle agevolazioni pubbliche di cui ha beneficiato l'impresa nell'esercizio o nei due precedenti:

  • dovranno essere indicate le agevolazioni tenendo conto anche di eventuali fusioni, acquisizioni o scissioni. Gli importi delle agevolazioni dovranno essere indicati tenendo conto di quello concesso e di quello erogato a saldo, pertanto i due importi da indicare potranno differire se:
    1. l'importo erogato a saldo è risultato inferiore rispetto al concesso;
    2. l'impresa è stata oggetto di scissione ed una parte dell'aiuto è imputabile all'impresa scissa.
 

Evidenza degli aiuti richiesti imputabili ad attività di trasporto merci su strada per conto di terzi.

 

Per la compilazione delle dichiarazioni che devono essere rilasciate dalle aziende beneficiarie, rinviamo ad una attenta lettura di:

 
 
 

I suddetti documenti sono disponibili in allegato al Regolamento generale degli inviti tra gli strumenti di gestione e rendicontazione.

 
Parti sociali costituenti
  1. Confartigianato
  2. CNA
  3. Casa Artigiani
  4. CLAAI - Conferederazione Libere Associazioni Artigiane Italiane
  5. CGIL - Confederazione Generale Italiana del Lavoro
  6. CISL - Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori
  7. UIL - Unione Italiana del Lavoro
Sistema Enti Bilateriali
  1. EBNA - Ente Bilaterale Nazionale Artigianato
Istituzioni
  1. Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
  2. INPS
  3. Europa Lavoro

© 2012 Fondartigianato. All rights reserved

Fondartigianato
Via di S. Croce in Gerusalemme, 63 00185 Roma
tel. 06.70454100 - tel. 06.7039071 - fax 06.77260374 - info@fondartigianato.it